Bonus Pioggia: FUORI I SOLDI O NOI NON LAVORIAMO!

Deliverance Milano

In questi giorni, abbiamo avuto modo di dirlo anche al Tavolo tecnico sul “caporalato” alle aziende, nonostante nevicate e #precipitazioni abbiano colpito diverse città italiane, non è mai stata corrisposta alcuna maggiorazione salariale in caso di maltempo, come previsto dalla legge 128/2019, ripresa poi nell’Accordo Collettivo sottoscritto da Assodelivery e da UGL.Le piattaforme non solo il 3 novembre hanno firmato questo accordo, venendo meno all’impegno preso di fronte alla Ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo, di contrattare tra le parti sociali comparativamente maggiormente rappresentative, tra le quali la rete nazionale Rider X i Diritti, le condizioni dei lavoratori, ma ad oggi, dopo altri incontri avvenuti per la discussione su temi come la lotta al #caporalato, salute e sicurezza sul lavoro e Protocollo anti-Covid, sono le prime a togliere soldi dalle tasche dei rider senza riconoscere il dovuto ai fattorini di tutto il Paese. Infatti, non soltanto continuano ad applicare un contratto illegittimo, dichiarato tale anche dallo stesso Ministero del Lavoro, cosa che ha riportato la trattativa a ripartire dopo l’ampia #mobilitazione nazionale dei lavoratori, all’interno di un processo in cui anche le istituzioni e il Governo vigilano sui lavori in qualità di garanti e supervisori, ma sono le stesse compagnie, firmatarie dell’accordo capestro, le prime a non applicarlo, attraverso un sistema di calcolo dei #compensi al ribasso, sulla base di un “tempo effettivamente lavorato” che non tiene conto delle distanze reali e dei tempi effettivi di consegna, producendo una stima virtuale tutta a vantaggio delle imprese (non c’è neanche bisogno di dirlo); non solo, non contente sono anche le prime a non assegnare maggiorazioni e #bonus, già contemplati nel seppur vergognoso accordo. Questo è troppo! Consegnino i manager delle app sotto la neve con paghe da fame, se non ci pagano l’indennità meteorologica noi non lavoriamo. In quanto lavoratori essenziali, essenziali sono i nostri diritti. Paga oraria subito e basta sfruttamento!

Deliverance Milano#RiderXiDiritti

📢🔥 RAIN BONUS: GIVE US THE MONEY OR WE DON’T WORK ❄️☔💦

In these days, we have also had the opportunity to say it to the technical table on the “hiring” to companies, despite snow and #precipitation having hit several Italian cities, no wage increase has ever been paid in case of bad weather, as required by law 128 / 2019, later taken up in the Collective Agreement signed by Assodelivery and UGL.The platforms not only signed this agreement on 3 November, breaching the commitment made to the Minister of Labor, Nunzia Catalfo, to negotiate between the comparatively more representative social partners, including the national network Rider X i Diritti, conditions of the workers, but to date, after other meetings that took place for the discussion on issues such as the fight against #slavery, health and safety at work and the anti-Covid Protocol, they are the first to take money from the pockets of the riders without recognizing the due to delivery boys across the country.In fact, not only do they continue to apply an illegitimate contract, also declared as such by the Ministry of Labor itself, which has brought the negotiation back, after the wide national mobilization of workers, within a process in which the institutions and the Government supervise the work, as guarantors and supervisors, but the companies themselves, signatories of the halter agreement, are the first not to apply it, through a system of calculation of the #compensation downwards, on the basis of an “effective time worked “that does not take into account real distances and actual delivery times, producing a virtual estimate entirely for the benefit of companies (need not even say this); not only that, not happy they are also the first not to assign increases and #bonuses, already contemplated in the shameful agreement.This is too much! Hand over app managers in the snow with starvation wages, if they don’t pay us the weather allowance we don’t work.As essential workers, our rights are essential. Pay by the hour immediately and just exploit!

#Rights4Riders#UnitedWeStand

Fonte:

https://www.facebook.com/deliverancemilano/posts/2676182852692743


THE MAN IN THE STREET:

“Attraversando la città in bici a tarda sera mi sono definitivamente reso conto che non tollero più la vista dei lavoratori delle delivery. Proprio mi vergogno a guardarli. Questa sì che in effetti è la società urbana signorile di massa: si vogliono servizi di lusso pagandoli come se non lo fossero. Volete che un essere umano attraversi la città in bici con qualsiasi condizione meteorologica per portarvi a casa il sushi? Bene, benissimo, ma dovete pagarlo più di un taxi, non come un biglietto del tram. E’ una cosa indecorosa, davvero. Altro che graffiti, questa sì che è un’abominevole mancanza di decoro.”

Terra

Terra